Digital storyteller: com'è il mestiere del raccontare le imprese
Fulvio Julita storytelling social media marketing PLUME

Fulvio Julita

Mi occupo di storytelling d’impresa applicato a strategie di marketing digitale. Prendo per mano professionisti e imprese, attraverso il web e i social media li aiuto a comunicare meglio, valorizzare la loro identità e vendere.

Digital storyteller: com’è il mestiere del raccontare le imprese

Una domanda mi è stata rivolta in diverse occasioni: come si diventa digital storyteller?
Confrontandomi con altri colleghi, osservando le loro esperienze, mi accorgo di quanto la maturazione professionale di ognuno passi attraverso differenti percorsi. Non esiste una sola strada che porti ad essere un professionista della narrazione digitale d’impresa. Servono conoscenza e pratica in ambiti spesso lontani tra loro: competenze tecniche legate alla narrazione, alla scrittura, alle tecnologie digitali, alla produzione di contenuti audio e visivi, compresa la grafica, la fotografia e il video-making. Sono necessarie abilità logiche, organizzative, analitiche e creative.
Insomma va affrontato un percorso formativo ramificato, che per ogni professionista prende forme diverse.
Mi capitò di scriverne in proposito quando, in un articolo di questo blog, consigliai i libri di storytelling e dintorni necessari per imparare il mestiere. La riflessione mi portò ad identificare una settantina di titoli utili a coprire un’area di sapere ampia e frammentata.

Diventare digital storyteller: quali competenze

Nel libro Raccontarsi online, edito da Hoepli, menziono quanto disse in proposito di competenze necessarie Andrea Fontana, pioniere dello Storytelling in Italia e docente di Storytellling e Narrazione d’impresa all’Università di Pavia:

  • Strategia del racconto (costruzione del racconto)
  • Script-writing narrativo (sviluppo narrativo)
  • Visual storytelling (storytelling d’immagine)
  • Design di esperienze narrative (tecnica narrativa)

“L’esperto in strategia unisce analisi, tecnica, metodo e creatività, cerca di capire chi sia il lettore, che mercato frequenta, di cos’ha bisogno e come soddisfarlo. Lo script-writing narrativo ha l’abilità di evocare, emozionare, coinvolgere con la scrittura, inquadrare persone ed eventi in un mondo narrativo scorrevole e coerente. Il visual storytelling definisce la componente visiva della narrazione, foto e video adatti al racconto. Il design di esperienze narrative riguarda l’organizzazione dell’habitat tecnologico, i media e gli strumenti digitali attraverso cui diffondere e vivere l’esperienza narrativa”.

Digital storyteller: il mio percorso

Recentemente ho raccontato a Graziano Ferro la mia personale storia, quella che mi ha portato ad essere oggi un digital storyteller. Lui è il curatore del podcast Umanisti digitali. Ti propongo una sintesi della puntata di cui sono stato ospite poiché ritengo che, in una ventina di minuti, non solo chi desideri raccontare la propria impresa, troverà nozioni, aneddoti e consigli utili, ma anche chi voglia fare dello storytelling un mestiere, raccontando le imprese dei propri clienti.

Hai trovato utile questo articolo? Se desideri approfondire l’argomento, entra nel Club Raccontare le Imprese. È gratis ed è la porta d’accesso a tanti piccoli segreti dello storytelling digitale per professionisti e piccole imprese.